Translate

09 dicembre 2012

La ricetta anticrisi del Centro Turistico Acli


TURISMO    7 dicembre 2012



Perseguire gli obiettivi di un turismo “sociale” e accessibile rivolto alle fasce deboli della popolazione, di un turismo fatto di convivialità, socialità e solidarietà

SORRENTO - Nei giorni scorsi a Sorrento si è tenuto l’incontro nazionale di formazione per quadri del Centro Turistico Acli. E’ stata l’occasione per aggiornare e formare operatori e volontari verso servizi turistici sempre più complessi ed articolati ma anche per discutere dello stato del turismo in tempi di crisi e della risposta che il CTA ha dato attraverso il turismo “sociale” e della solidarietà. "Come riaffermare il diritto alla vacanza? - ha detto Pino Vitale presidente nazionale - Non solo buoni propositi ma risposte concrete!" Vitale ha fatto il punto sulla situazione di crisi economica che stiamo vivendo e sulle risposte che il CTA sta praticando per venire incontro alle esigenze di chi non ha la possibilità economica di godere di momenti di svago, di turismo e di socializzazione.

Negli ultimi anni il CTA ha resistito alla crisi. E’ molto cresciuto sul territorio e le sedi del CTA nate dopo il 2000 rappresentano il 60% del totale di 100 sedi tra regionali, provinciali e locali che coinvolgono il lavoro di oltre 200 persone tra operatori e volontari.

Quindi continuità unita ad una forte innovazione introdotta da giovani con tanta qualità professionale. Anche i soci iscritti al CTA sono rappresentati non solo da persone oltre i 65 anni di età (43%) ma anche dalla fascia che va dai 35 ai 64 anni di età (42,6 %), questo a riprova che il turismo sociale non ha solo come destinatari la popolazione anziana e che in periodi di crisi economica le formule proposte dal CTA coinvolgono ampie fasce di età.

Le scelte dei soci sono prevalentemente orientate ai viaggi di un giorno (il 34%) ai viaggi in Italia (il 25%) e ai soggiorni (il 21%), anche i viaggi in Europa rappresentano un buon numero (il 15%), mentre i viaggi nel mondo rappresentano “solo” (il 4%).

Crescono anche i numeri del turismo familiare e di quello culturale a segnalare il ritorno di un paese che vuole uscire dall'individualismo riscoprendo insieme il valore della cultura e del territorio. Emerge, quindi, una specializzazione del CTA nei viaggi di un giorno e nei viaggi in Italia, che dal punto di vista economico non hanno grande impatto per le tasche dei viaggiatori, ma che si confermano come momento di socializzazione, cultura e solidarietà.

Le linee che il CTA sta tracciando per il futuro, si basano sull’esperienza maturata negli anni nel perseguire gli obiettivi di un turismo “sociale” e accessibile rivolto alle fasce deboli della popolazione, di un turismo fatto di convivialità, socialità e solidarietà. Che vede nel viaggio un momento di crescita personale, culturale ma anche di rapporti sociali.


 
08/12/2012
La ricetta anticrisi del Centro Turistico Acli: riaffermare il diritto della vacanza.
Le scelte dei soci sono prevalentemente orientate ai viaggi di un giorno, ai viaggi in Italia e ai soggiorni. Bene anche i viaggi in Europa.
Si è tenuto a Sorrento l’incontro nazionale di formazione per quadri del CTA. Sorrento è stata l’occasione per aggiornare e formare operatori e volontari verso servizi turistici sempre più complessi e articolati, ma anche per discutere dello stato del turismo in tempi di crisi e della risposta che il CTA ha dato attraverso il turismo “sociale” e della solidarietà. «Come riaffermare il diritto alla vacanza? - ha detto Pino Vitale presidente nazionale - Non solo buoni propositi ma risposte concrete!». Vitale ha fatto il punto sulla situazione di crisi economica che stiamo vivendo e sulle risposte che il CTA sta praticando per venire incontro alle esigenze di chi non ha la possibilità economica di godere di momenti di svago, di turismo e di socializzazione. Negli ultimi anni il CTA ha resistito alla crisi. É molto cresciuto sul territorio e le sedi del CTA nate dopo il 2000 rappresentano il 60% del totale di 100 sedi tra regionali, provinciali e locali che coinvolgono il lavoro di oltre 200 persone tra operatori e volontari. Quindi continuità unita ad una forte innovazione introdotta da giovani con tanta qualità professionale. Anche i soci iscritti al CTA sono rappresentati non solo da persone oltre i 65 anni di età (43%) ma anche dalla fascia che va dai 35 ai 64 anni di età (42,6 %), questo a riprova che il turismo sociale non ha solo come destinatari la popolazione anziana e che in periodi di crisi economica le formule proposte dal CTA coinvolgono ampie fasce di età. Le scelte dei soci sono prevalentemente orientate ai viaggi di un giorno (il 34%) ai viaggi in Italia (il 25%) e ai soggiorni (il 21%), anche i viaggi in Europa rappresentano un buon numero (il 15%), mentre i viaggi nel mondo rappresentano “solo” (il 4%). Crescono anche i numeri del turismo familiare e di quello culturale a segnalare il ritorno di un paese che vuole uscire dall'individualismo riscoprendo insieme il valore della cultura e del territorio. Emerge, quindi, una specializzazione del CTA nei viaggi di un giorno e nei viaggi in Italia, che dal punto di vista economico non hanno grande impatto per le tasche dei viaggiatori, ma che si confermano come momento di socializzazione, cultura e solidarietà. Le linee che il CTA sta tracciando per il futuro, si basano sull’esperienza maturata negli anni nel perseguire gli obiettivi di un turismo “sociale” e accessibile rivolto alle fasce deboli della popolazione, di un turismo fatto di convivialità, socialità e solidarietà. Che vede nel viaggio un momento di crescita personale, culturale ma anche di rapporti sociali.

07 dicembre 2012

La ricetta anticrisi del Centro Turistico Acli

Nei giorni scorsi a Sorrento si è tenuto l’incontro nazionale di formazione per quadri del CTA. É stata l’occasione per aggiornare e formare operatori e volontari verso servizi turistici sempre più complessi ed articolati ma anche per discutere dello stato del turismo in tempi di crisi e della risposta che il CTA ha dato attraverso il turismo “sociale” e della solidarietà. "Come riaffermare il diritto alla vacanza? - ha detto Pino Vitale presidente nazionale - Non solo buoni propositi ma risposte concrete!" Vitale ha fatto il punto sulla situazione di crisi economica che stiamo vivendo e sulle risposte che il CTA sta praticando per venire incontro alle esigenze di chi non ha la possibilità economica di godere di momenti di svago, di turismo e di socializzazione.
Negli ultimi anni il CTA ha resistito alla crisi. É molto cresciuto sul territorio e le sedi del CTA nate dopo il 2000 rappresentano il 60% del totale di 100 sedi tra regionali, provinciali e locali che coinvolgono il lavoro di oltre 200 persone tra operatori e volontari.
Quindi continuità unita ad una forte innovazione introdotta da giovani con tanta qualità professionale. Anche i soci iscritti al CTA sono rappresentati non solo da persone oltre i 65 anni di età (43%) ma anche dalla fascia che va dai 35 ai 64 anni di età (42,6 %), questo a riprova che il turismo sociale non ha solo come destinatari la popolazione anziana e che in periodi di crisi economica le formule proposte dal CTA coinvolgono ampie fasce di età.
Le scelte dei soci sono prevalentemente orientate ai viaggi di un giorno (il 34%) ai viaggi in Italia (il 25%) e ai soggiorni (il 21%), anche i viaggi in Europa rappresentano un buon numero (il 15%), mentre i viaggi nel mondo rappresentano “solo” (il 4%).
Crescono anche i numeri del turismo familiare e di quello culturale a segnalare il ritorno di un paese che vuole uscire dall'individualismo riscoprendo insieme il valore della cultura e del territorio. Emerge, quindi, una specializzazione del CTA nei viaggi di un giorno e nei viaggi in Italia, che dal punto di vista economico non hanno grande impatto per le tasche dei viaggiatori, ma che si confermano come momento di socializzazione, cultura e solidarietà.
Le linee che il CTA sta tracciando per il futuro, si basano sull’esperienza maturata negli anni nel perseguire gli obiettivi di un turismo “sociale” e accessibile rivolto alle fasce deboli della popolazione, di un turismo fatto di convivialità, socialità e solidarietà. Che vede nel viaggio un momento di crescita personale, culturale ma anche di rapporti sociali.

06 dicembre 2012

SEMINARIO ACLI CAMPANIA


SERVIZI PER L’IMPIEGO TRA PUBBLICO E PRIVATO:  ORIENTAMENTO ED INTERMEDIAZIONE.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
14 dicembre 2012 ore 14:30  Sede Acli Campania, Via Fiumicello, 7, Napoli

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
• Saluti ed introduzione,

Anna Cristofaro, presidente Acli Campania

• Orientamento: modelli, strumenti ed esperienze

Anna Grimaldi, Responsabile Struttura di coordinamento scientifico

dipartimento Mercato del Lavoro e Politiche Sociali ISFOL

• Quadro regolamentare dei servizi per l’impiego tra pubblico e privato

prof. Marcello D’Aponte, professore ordinario diritto del lavoro

• I soggetti privati dell’intermediazione di lavoro

Sergio Carozza, avvocato del lavoro

• Prassi ed esperienze di successo nelle politiche attive del lavoro

Michele Raccuglia, Responsabile Macro Area Sud-Ionica, Italia Lavoro

• Il progetto Policoro: una concreta opportunità per l’impiego dei giovani

don Rino Morra, Direttore dell’ Ufficio diocesano per i Problemi Sociali e il Lavoro,

• L’impegno delle Acli per la promozione del lavoro

Marco Calvetto, Coordinatore Dipartimento Lavoro delle ACLI nazionali

26 novembre 2012

Qualità della vita


Nella classifica del Sole 24 ore sul benessere nelle province italiane il ducato sale di ben sette posizioni rispetto all'anno scorso. Sul podio Bolzano, Siena e Trento.

Bassa disoccupazione, scarsa incidenza della microcriminalità, buone presenze turistiche e infrastrutture conformi. A incoronare Bolzano nella classifica sulla qualità della vita nel 2012 è la ricerca annuale del Sole 24 Ore. Tra le province italiane, la città altoatesina torna a riprendersi il primo posto già suo nel 1995, nel 2001 e nel 2010. La maglia nera va ancora a una città pugliese: Taranto, quest'anno ha preso il posto di Foggia.
La ricerca prede in considerazione 107 province e si articola su sei settori: tenore di vita, affari e lavoro, servizi ambiente salute, popolazione, ordine pubblico, turismo e tempo libero. Bologna, vincitrice dello scorso anno, scende di nove posizioni e arriva decima, mentre secondo e terzo posto se lo aggiudicano rispettivamente Siena e Trento. Completano la top ten Rimini, Trieste, Parma, Belluno, Ravenna, Aosta, tutte realtà di media grandezza del centro nord. Città abituate ai primi posti della classifica già in passato e dotate sul fronte dell'imprenditoria, del lavoro, delle infrastrutture e della rete sociale, fattori cruciali in un periodo di crisi.

25 novembre 2012

Massa Carrara - Seminario Sistema ACLI

SEMINARIO SISTEMA ACLI



“Attraverso una buona pratica di Welfare:
L’integrazione dei servizi associativi potranno delinearsi.”

Massa Carrara, Hotel Excelsior ,Via Lungomare Vespucci 54100 Marina di Massa


Sabato 1 Dicembre 2012 ore 9,30

                    Programma:

Ore 9:30 Apertura Seminario - Indirizzi di Saluto

Federico Barni Presidente Regionale Acli

Paolo Formelli Segretario Regionale FAP Acli

Interventi:

Santino Scirè Vice Presidente Nazionale Acli (integrazione sistema)

Gianluca Budano Responsabile Welfare Nazionale

Michele Mariotto Vice Presidente Caf Acli

Pier Paolo Napoletano Consigliere di presidenza responsabile sviluppo associativo

Michele Zannini Presidente Nazionale Acli terra

Pasquale Orlando Segretario Nazionale FAP Acli

Pino Vitale Presidente Nazionale CTA (Centro Turistico Acli)

Stefano Salvi Vice Direttore Generale Patronato Acli

Modera Stefano Lorenzelli Presidente Provinciale ACLI Massa

Solo aprendosi all’ascolto di tutto il sistema Acli si potranno intercettare le domande e le esigenze rispondendo rinnovandosi.

N.B. Si prega di dare conferma della Vostra presenza entro il giorno 27 novembre

               Per Info: Nicoletta 3475840340, Acli Massa 058541005

Legalità e Solidarietà








Via Rosica 2 - 85100 POTENZA
Legalità e Solidarietà

Giovedì 29 novembre 2012 - Ore 19,00

Biblioteca Nazionale di Potenza - Via del Gallitello, 103 - 85100 Potenza

ore 19,00

Saluti
Franco SABIA, Direttore Biblioteca Nazionale di Potenza
Gennaro NAPODANO, Presidente Provinciale ACLI Potenza

Introduce e Coordina
Filippo PUGLIESE, Presidente Provinciale Centro Turistico ACLI

Intervento
Massimo LUCIANETTI, Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Potenza


Legalità e Solidarietà

Dibattito
La S.V. è invitata

22 novembre 2012

Foto Sorrento











     




Turismo sociale e crisi:"ricetta del Centro Turistico Acli"


 
Lunedì 19 Novembre 2012
TURISMO | Sorrento
- Grande successo ha riscosso il convegno organizzato dal CTA presso la Sala Teatro della Cattedrale di Sorrento. Oltre ai cento dirigenti provinciali , esponenti della politica , dell' Università e le Istituzioni locali si sono confrontati sul tema: "Impresa turistica sociale". I relatori hanno discusso circa la necessitá di trovare nuove strategie per tutelare il diritto alla vacanza in un momento di crisi occupazionale e di forte discesa del mercato del turismo. Il presidente nazionale del CTA, Pino Vitale ha posto l'accento sulla necessità di migliorare innanzitutto la qualità del servizi, in primo luogo i trasporti ma ha anche rivolto un accorato appello al Vice Presidente della Regione Campania con delega al turismo On. Giuseppe De Mita, affinchè si adoperi per l'approvazione della legge regionale sul turismo, settore privo di una regolamentazione ormai da oltre venti anni. Particolare interesse ha suscitato l'intervento del Presidente Nazionale della Fitus, Benito Perli, il quale ha sottolineato la scellerata decisione del Governo di eliminare i Buoni Vacanze, strumento necessario per favorire il diritto alla vacanza per tutti e alla destagionalizzazione del turismo. Il dibattito è stato moderato dal noto giornalista RAI, Attilio Romita. Il convegno é stato il momento conclusivo di un percorso formativo di tre giorni che ha visto la partecipazione degli studenti dell'Istituto Albrghiero di Vico Equenze, di professori universitari nonchè operatori del mondo del turismo profit.

CTA: Riunione a Sorrento dal 14 al 17 novembre



 
ASSOCIAZIONI
14 novembre 2012

La risposta del Centro Turistico Acli alla crisi del turismo: nuovi modelli organizzativi
ROMA - Il CTA (Centro Turistico Acli) riunisce i suoi cento dirigenti provinciali per rilanciare il “diritto alla vacanza” analizzando il tema “L’impresa sociale del turismo: Il contributo del CTA alla crescita del paese e alla buona occupazione”. Si riuniranno a Sorrento, dal 14 al 17 novembre, operatori e quadri della grande organizzazione del turismo sociale delle Acli per affrontare i segni dei tempi del cambiamento in atto nella società dell’incertezza segnata dalla crisi e dalla forte discesa nel mercato del turismo.
“Per tutelare il diritto alla vacanza dei lavoratori e delle famiglie – afferma il presidente nazionale del CTA Pino Vitale- dobbiamo cambiare superando ogni mentalità assistenzialistica e puntando alla qualità dei servizi e all’impresa sociale; per condizionare il mercato con la forza della domanda, studieremo con esperti e ascolteremo dalla voce dei nostri operatori i cambiamenti, per definire le nuove strategie” Al seminario del CTA saranno presenti esperti del turismo profit, esperti del mondo del lavoro, della chiesa, accademici, nonché numerosi dirigenti nazionali delle Acli. Il CTA, nel convegno finale, aprirà la rete ad un dialogo con il profit per una nuova alleanza sociale; dalle assicurazioni turistiche a grandi vettori e operatori del settore.
Il convegno prende il via con il saluto del vescovo mons. Francesco Alfano, del sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo, del presidente regionale delle Acli campane Anna Cristofaro e l’introduzione del presidente nazionale CTA Pino Vitale, è prevista la presenza di Andrea Olivero, presidente nazionale delle ACLI.
Al termine dei lavori formativi coordinati dal vice presidente del CTA Matteo Altavilla, sarà data notizia dei risultati dell’indagine condotta da IREF, per conto del CTA, sui dati del turismo sociale.



21 novembre 2012

Turismo, Vitale: palazzo Santa Lucia approvi la legge


 
 
IL CONVEGNO DEL CTA NELLA CATTEDRALE DI SORRENTO
Grande successo ha riscosso ilconvegno organizzato dal CTA presso la Sala Teatro della Cattedrale di Sorrento.
Oltre ai cento dirigenti provinciali, esponenti della politica , dell'Università e le Istituzioni locali si sono confrontati sul tema: "Impresa turistica sociale".
I relatori hanno discusso circa la necessità di trovare nuove strategie per tutelare il diritto alla vacanza in un momento di crisi occupazionale di forte discesa del mercato del turismo.
Il presidente nazionale del CTA, Pino Vitale ha posto l'accento sulla necessità di migliorare innanzitutto la qualità del servizi, in primo luogo i trasporti ma ha anche rivolto un accorato appello al Vice Presidente della Regione Campania con delega al turismo On. Giuseppe De Mita, affinché si adoperi per l'approvazione della legge regionale sul turismo, settore privo di una regolamentazione ormai da oltre venti anni.
Particolare interesse ha suscitato l'intervento del Presidente Nazionale della Fitus, Benito Perli, il quale ha sottolineato la scellerata decisione del Governo di eliminare i Buoni Vacanze, strumento necessario per favorire il diritto alla vacanza per tutti e alla destagionalizzazione del turismo.
Il dibattito è stato moderato dal noto giornalista RAI, Attilio Romita.
Il convegno é stato il momento conclusivo di un percorso formativo di tre giorni che ha visto la partecipazione degli studenti dell'Istituto Alberghiero di Vico Equenze, di professori universitari nonchè operatori del turismo profit.

L'impresa sociale del turismo: il contributo del CTA







17 novembre 2012

Sito Web: http://www.ctaonline.it
Il CTA (Centro Turistico Acli) riunisce a Sorrento i suoi 100 dirigenti provinciali  per rilanciare il “diritto alla vacanza” analizzando il tema “L’impresa sociale del turismo: Il contributo del CTA alla crescita del paese e alla buona occupazione”. Si riuniranno a Sorrento, dal 14 al 17 novembre operatori e quadri della grande organizzazione del turismo sociale delle Acli per affrontare i segni dei tempi del cambiamento in atto nella società dell’incertezza segnata dalla crisi e dalla forte discesa nel mercato del turismo. «Per tutelare il diritto alla vacanza dei lavoratori e delle famiglie - afferma il presidente nazionale del CTA Pino Vitale - dobbiamo cambiare superando ogni mentalità assistenzialistica e puntando alla qualità dei servizi e  all’impresa sociale; per condizionare il mercato con la forza della domanda, studieremo con esperti e ascolteremo dalla voce dei nostri operatori i cambiamenti, per definire le nuove strategie» Al seminario del CTA saranno presenti esperti del turismo profit, esperti del mondo del lavoro, della chiesa, accademici, nonché numerosi dirigenti nazionali delle Acli. Il CTA, nel convegno finale, aprirà la rete ad un dialogo con il profit per una nuova alleanza sociale; dalle assicurazioni turistiche a grandi vettori e operatori del settore. Saranno presenti al convegno, nella Sala Teatro della Cattedrale di Sorrento, il 17 novembre a partire dalle ore 10, il vice governatore della Regione Campania Giuseppe De Mita; l’assessore al turismo della Puglia, Silvia Godelli;, il presidente della Fitus, Benito Perli; Flavia Coccia, coordinatore di “Rilancio immagine dell’Italia del ministero Affari Regionali, turismo e sport, Annunziata Berrino, nonché il segretario nazionale Fap, Pasquale Orlando. Il convegno prenderà il via con il saluto di Mons. Francesco Alfano, del sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo, del presidente regionale delle Acli Campane Anna Cristofaro, l’introduzione del presidente nazionale CTA Pino Vitale, ed è infine prevista la presenza di Andrea Olivero, presidente nazionale delle Acli. Al termine poi dei lavori formativi coordinati dal vice presidente del CTA Matteo Altavilla,  il quale darà notizia dei risultati dell’indagine condotta da Iref, per conto del CTA, sui dati del turismo sociale.
Il Convegno inoltre sarà moderato da Attilio Romita, giornalista Rai

30 ottobre 2012

SORRENTO: CONVEGNO NAZIONALE CTA

SABATO 17 NOVEMBRE 2012
 
L'impresa sociale del turismo: il contributo del CTA alla crescita del paese e alla buona occupazione
 
Cattedrale di Sorrento, Sala Teatro S.Antonino (C.so Italia, Sorrento (NA).
 
Programma:
 
SALUTI
Giuseppe Cuomo           Sindaco di Sorrento
Anna Cristofaro             Presidente Regionale ACLI Campania
 
INTRODUCE
Giuseppe Vitale             Presidente Nazionale CTA
 
Presentazione indagine CTA/IREF sul Turismo Sociale
 
INTERVENTI
 
Giuseppe De Mita         Vice Governatore della Regione Campania - Assessore al Turismo
 
Benito Perli                  Presidente Nazionale FITUS
 
Roberto Rocca             Direttore generale Ufficio per le Politiche de Turismo
                                  Dipartimento per gli affari Regionali, il Turismo e lo sport - Presidenza 
                                  del Consiglio dei Ministri.
 
Silvia Gobelli               Assessore al Turismo Regione Puglia
 
Flavia M. Coccia          Coordinatore " Rilancio Immagine dellìItalia" Ministero per gli Affari
                                 Regionali, per il Turismo e lo sport.
 
Annunziata Berrino      Prof. Aggr.di Storia Contemporanea. Per Scienze del Turismo indirizzo
                                  Manageriale - Università Federico II Napoli
 
Pasquale Orlando        Segretario nazionale FAP ACLI
 
CONCLUDE              
Santino Scirè  Vice Presidente Nazionale ACLI
 
S.E Francesco Alfano   Vescovo dell'Arcidiocesi di Sorrento e Castellamare, saluta i convegnisti.
 
Modera i lavori Attilio Romita - Giornalista Tg Rai Uno 
 

22 ottobre 2012

Menzione del Ministero dell'Educazione del Mozambico per il CFP ACLI di Inhassoro.

"Menzione d'Onore" con la quale il Ministero dell'Educazione del Mozambico ha classificato il Centro di Formazione ACLI "Escola Profissional Estrela do Mar" di Inhassoro al posto nazionale per la formazione professionale.
Grazie a tutti voi che avete creduto in questa iniziativa, sostenendola anche nella difficile attuale congiuntura.
Vi aspetto tutti ad Inhassoro per il 10° anniversario della fondazione.
Pino Vitale

12 ottobre 2012

Master di primo livello

Facoltà di Filosofia Lettere Scienze Umanistiche e Studi Orientali

Dipartimento Studi Europei, Americani e Interculturali

Master di primo livello
“Progettazione e gestione dei sistemi
turistici e del patrimonio culturale”
Destinatari:
Laureati di corsi di laurea triennali, magistrali e del vecchio ordinamento.
Durata, organizzazione e sede:
Il master ha una durata di 12 mesi (1500 ore), di cui parte in aula (300 ore) e parte in stage (500 ore) presso aziende, enti ed istituzioni che si occupano di turismo e di beni culturali.
Lo stage è curato dalla UET (Scuola Universitaria Europea per il Turismo).
Le lezioni avranno inizio a febbraio 2013 e saranno strutturate nei seguenti moduli: Valorizzazione del patrimonio culturale, Turismo culturale, Marketing strategico ed operativo, Comunicazione multimediale, Project management, Legislazione turistica, Fund raising per le imprese culturali, Tourism economics, Politiche e finanziamenti per lo sviluppo dei sistemi locali, Lingua inglese. Al termine del master saranno riconosciuti 60 CFU.
Il corso si terrà presso le strutture della Sapienza Università di Roma.
Iscrizione e quota di partecipazione:
Le domande di partecipazione possono essere inviate entro il 15 dicembre 2012.
Le prove di selezione si svolgeranno nel mese di gennaio 2013.
La quota di partecipazione è di € 3.500.
Info: e-mail: masterturismosapienza@gmail.com
web: http://www.uniroma1.it/didattica/offerta-formativa/master




10 ottobre 2012

Incontro CTA Toscana



Si è concluso con soddisfazione del Presidente Nazionale del Centro Turistico Acli  Pino Vitale, l'incontro del CTA Regionale Toscana. Presenti il Presidente ACLI di  Firenze, il Segretrario FAP di  Arezzo e i Presidenti provinciali CTA di Siena, Firenze e Livorno.



01 ottobre 2012

Circolo ACLI di Casamarciano

Presentato il  nuovo libro "A voce de creature" di Don Luigi Merola presso il  Circolo Acli "Giovanni Paolo II" di Casamarciano (NA)

L'incontro si è svolto a Casamarciano, all'interno dell'oratorio dell'asilo delle suore e promosso dal circolo Acli in collaborazione con il Centro Turistico Acli e la sede provinciale Acli di Napoli. Presenti, il sindaco di Casamarciano Dott. Andrea Manzi, il presidente del circolo Acli, Andrea Vitale, il parroco di Casamarciano Don Raffaele, il presidente nazionale CTA Pino Vitale e l'autore del libro Don Luigi Merola.
 Per vincere questa partita ha concluso Don Luigi  -  non ho bisogno tanto di tifosi, bensì di giocatori -


22 settembre 2012

Il CTA e le ACLI ricordano l'Arcivescovo di Capua

Il Presidente Nazionale, Pino Vitale,  la presidenza tutta e lo staff del Centro Turistico Acli, partecipano con immenso cordoglio al dolore che ha colpito la  Diocesi di Capua, e la Chiesa tutta, per la perdita dell'Arcivescovo Mons.Don Bruno Schettino, da sempre stimato ed apprezzato dal CTA per l'impegno "paterno"  dato al turismo sociale. Per tutti, la sua prestigiosa figura è stata di fondamentale riferimento  per le attività di integrazione culturale e sociale di tanti lavoratori.                                                 
Si associa al cordoglio tutto il mondo delle ACLI con il Presidente Nazionale di Acli Terra Michele Zannini che ha sottolineato l’intimità del Vescovo verso le Acli nonché verso la FapACLI, con il  Segretario Nazionale  Pasquale Orlando che ne ha ricordato la testimonianza del Presule in occasione dei fatti di Castelvolturno e l’impegno costante per gli immigrati di tutto il Paese.

INCONTRI D'AUTORE 2012

Venerdì 28 settembre ore 20.00 presso la Scuola dell'Infanzia Paritaria Giovanni XXIII (Suore), in via Giovanni XXIII Casamarciano, le ACLI Giovanni Paolo II sezione di Casamarciano, la Parrocchia San Clemente I P. e M e la Libreria Guida – Biblos di Nola presentano il nuovo libro di Don Luigi Merola

Il libro, nato dall’incontro fra i ragazzi di don Luigi Merola e il prof. Marcello D’Orta, permette di conoscere le opinioni dei bambini accolti nell’associazione sita all’Arenaccia dove don Luigi accoglie ed educa con i suoi volontari alla legalità. I bambini raccontano di vari argomenti con rassegnazione, ma sempre strappando un tenero sorriso quasi con amarezza, perché nelle loro dichiarazioni si parla certamente di un’Italia che non vuol cambiare.
“La disoccupazione sta in tutto il mondo, da New York alla Spagna, ma essere disoccupati a Napoli non è tanto brutto come essere disoccupati a Montecarlo. A Napoli infatti abbiamo un po’ tutti la faccia di disoccupati … invece essere disoccupati a Montecarlo è proprio il massimo dei guai ….”.

“Il mio quartiere è facilissimo a descriverlo:
non c’è niente….il futuro di questo quartiere è lasciarlo.”

E' morto l'Arcivescovo di Capua Mons. Bruno Schettino

Il Presidente nazionale, Pino Vitale, la Presidenza tutta e lo staff del Centro Turistico Acli partecipano con immenso cordoglio al dolore che ha colpito la comunità ecclesiale della Diocesi di Capua e la Chiesa tutta, per la perdita dell'Arcivescono Mons. Bruno Schettino.

20 settembre 2012

Giornata Mondiale del Turismo 2012

29-30 SETTEMBRE 2012 CASTELPETROSO (IS) // CAMPOBASSO
 
Il 27 settembre si celebra la Giornata Mondiale del Turismo, promossa annualmente dall'Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT). La Santa Sede ha aderito a questa iniziativa fin dalla sua prima edizione, considerandola come un'opportunità per dialogare con il mondo civile, offrendo il suo apporto concreto, basato sul Vangelo, e vedendola anche come un'occasione per sensibilizzare tutta la Chiesa sull'importanza che questo settore riveste a livello economico, sociale e, particolarmente, nel contesto della nuova evangelizzazione.
Mentre si pubblica questo messaggio risuonano ancora gli echi del VII Congresso mondiale di pastorale del turismo, celebrato nello scorso mese di aprile a Cancún (Messico), per iniziativa del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti in collaborazione con la Prelatura di Cancún-Chetumal e la Conferenza Episcopale Messicana. I lavori e le conclusioni di quell'incontro illumineranno la nostra azione pastorale nei prossimi anni.
Anche in questa edizione della Giornata mondiale facciamo nostro il tema proposto dall'OMT, "Turismo e sostenibilità energetica: propulsori di sviluppo sostenibile", che è in consonanza con il presente "Anno internazionale dell'energia sostenibile per tutti", promulgato dalle Nazioni Unite con l'obiettivo di mettere in risalto "la necessità, per assicurare uno sviluppo sostenibile, di migliorare l'accesso a servizi energetici e a sorgenti di energia affidabili, dal costo ragionevole, economicamente validi, socialmente accettabili ed ecologicamente razionali".
Il turismo è cresciuto ad un ritmo importante nelle ultime decadi. Secondo le statistiche dell'Organizzazione Mondiale del Turismo, si prevede che durante l'anno in corso si raggiungerà la quota di un miliardo di arrivi di turisti internazionali, che saranno due miliardi nell'anno 2030. A questi vanno aggiunti i numeri ancor più elevati che il turismo locale comporta. Tale crescita, che ha certamente degli effetti positivi, può indurre un serio impatto ambientale, dovuto fra altri fattori al consumo smisurato di risorse energetiche, all'aumento di agenti inquinanti e alla produzione di rifiuti.
Il turismo ha un ruolo importante nel conseguire gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, fra i quali vi è quello di "garantire la sostenibilità ambientale" (obiettivo 7), e deve fare tutto quanto è in suo potere perché questi siano raggiungibili. Perciò, deve adattarsi alle condizioni del cambiamento climatico, riducendo le sue emissioni di gas serra, che al presente rappresentano un 5% del totale. Tuttavia il turismo non solo contribuisce al riscaldamento globale, ma è anche vittima dello stesso. Il concetto di "sviluppo sostenibile" è già radicato nella nostra società e il settore del turismo non può né deve rimanere al margine. Quando parliamo di "turismo sostenibile" non ci stiamo riferendo a una modalità fra le altre, come potrebbe essere il turismo culturale, quello di spiaggia o di avventura. Ogni forma ed espressione del turismo deve essere necessariamente sostenibile, e non può essere altrimenti.
In questo cammino si devono tenere debitamente in conto i problemi energetici. È un presupposto errato pensare che "esiste una quantità illimitata di energia e di risorse da utilizzare, che la loro rigenerazione sia possibile nell'immediato e che gli effetti negativi delle manipolazioni dell'ordine naturale possono essere facilmente assorbiti".
È vero, così come indica il Segretario Generale dell'OMT, che "il turismo è all'avanguardia per alcune iniziative sulla sostenibilità energetica più innovative al mondo".Tuttavia siamo anche convinti che rimane ancora molto lavoro da fare.
Anche in questo ambito il Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti desidera offrire il suo contributo, partendo dalla convinzione che "la Chiesa ha una responsabilità per il creato e deve far valere questa responsabilità anche in pubblico". Non spetta a noi proporre soluzioni tecniche concrete, ma far vedere che lo sviluppo non può ridursi a semplici parametri tecnici, politici o economici. Desideriamo accompagnare questo sviluppo con alcuni adeguati orientamenti etici, che sottolineano il fatto che ogni crescita deve essere sempre al servizio dell'essere umano e del bene comune. Di fatto, nel Messaggio indirizzato al menzionato Congresso di Cancún, il Santo Padre sottolinea l'importanza di "illuminare questo fenomeno con la dottrina sociale della Chiesa, promuovendo una cultura del turismo etico e responsabile, in modo che giunga ad essere rispettoso della dignità delle persone e dei popoli, accessibile a tutti, giusto, sostenibile ed ecologico". Non possiamo separare il tema dell'ecologia ambientale dalla preoccupazione per un'ecologia umana adeguata, intesa come interesse verso lo sviluppo integrale dell'essere umano. Allo stesso modo, non possiamo scindere la nostra visione dell'uomo e della natura dal vincolo che li unisce con il Creatore. Dio ha affidato all'essere umano la buona gestione della creazione.È importante, in primo luogo, un grande sforzo educativo al fine di promuovere "un effettivo cambiamento di mentalità che ci induca ad adottare nuovi stili di vita".Questa conversione della mente e del cuore "deve permettere di giungere rapidamente a un’arte di vivere insieme che rispetti l’alleanza tra l’uomo e la natura". È giusto riconoscere che le nostre abitudini quotidiane stanno cambiando e che esiste una maggiore sensibilità ecologica. Tuttavia, è anche certo che facilmente si corre il rischio di dimenticare queste motivazioni durante il periodo delle vacanze, nella ricerca di determinate comodità alle quali crediamo di avere diritto, senza riflettere sempre sulle loro conseguenze.È necessario coltivare l'etica della responsabilità e della prudenza, interrogandoci sull'impatto e sulle conseguenze delle nostre azioni. Al riguardo, il Santo Padre afferma che "le modalità con cui l'uomo tratta l'ambiente influiscono sulle modalità con cui tratta se stesso e viceversa. Ciò richiama la società odierna a rivedere seriamente il suo stile di vita che, in molte parti del mondo, è incline all'edonismo e al consumismo, restando indifferente ai danni che ne derivano".Su questo punto, sarà importante incoraggiare sia gli imprenditori che i turisti affinché tengano conto delle ripercussioni delle loro decisioni e dei loro atteggiamenti. Allo stesso modo, è cruciale "favorire comportamenti improntati alla sobrietà, diminuendo il proprio fabbisogno di energia e migliorando le condizioni del suo utilizzo". Queste idee di fondo devono tradursi necessariamente in azioni concrete. Pertanto, e con l'obiettivo di rendere sostenibili le destinazioni turistiche, si devono promuovere e appoggiare tutte le iniziative che siano energeticamente efficienti e con il minor impatto ambientale possibile, che portino a usare energie rinnovabili, a promuovere il risparmio delle risorse e ad evitare la contaminazione. Al riguardo, è fondamentale che sia le strutture turistiche ecclesiali che le proposte di vacanze che la Chiesa promuove siano caratterizzate, fra le altre cose, dal loro rispetto per l'ambiente. Tutti i settori coinvolti (imprese, comunità locali, governi e turisti) devono essere consapevoli della rispettive responsabilità per raggiungere forme sostenibili di turismo. È necessaria la collaborazione fra tutte le parti interessate.
La Dottrina Sociale della Chiesa ci ricorda che "la tutela dell'ambiente costituisce una sfida per l'umanità intera: si tratta del dovere, comune e universale, di rispettare un bene collettivo". Un bene del quale l'essere umano non è padrone ma "amministratore" (cf. Gn 1, 28), al quale Dio lo ha affidato perché lo gestisca adeguatamente.
Papa Benedetto XVI afferma che "la nuova evangelizzazione, alla quale tutti siamo chiamati, ci chiede di avere presente e usare le numerose occasioni che il fenomeno del turismo ci offre per presentare Cristo come risposta suprema agli interrogativi dell'uomo di oggi".Invitiamo, dunque, tutti a promuovere e utilizzare il turismo in modo rispettoso e responsabile, per consentirgli di sviluppare tutte le sue potenzialità, nella certezza che contemplando la bellezza della natura e dei popoli possiamo giungere all'incontro con Dio.
 
 
 

05 settembre 2012

Buoni vacanza, trend in crescita nel Sannio, ma il governo tecnico li ha ‘tagliati’

  

SANNIO - Uno strumento per consentire alle fasce fragili della popolazione di conoscere un mondo come quello del turismo, spesso loro precluso. I buoni vacanze erano stati ideati dal Ministero del Turismo proprio come forma di welfare inclusivo finalizzata ad incentivare forme di turismo sociale, culturale e religioso per cittadini a basso reddito. Quelli per i quali le ferie erano insomma spesso e giocoforza solo una chimera, avevano la possibilità di utilizzare questa forma di sconto: un titolo di pagamento immediatamente spendibile e realizzabile in vari tagli presso le aziende turistiche o di servizio al turismo sottoscrittrici di un contratto di convenzione.
05 Settembre 2012 

04 settembre 2012

 
 
Pino Vitale, presidente del Centro Turistico Acli, al Meeting
delle Acli del Sud Italia

Una riflessione su turismo sociale e sui Buoni Vacanze


BENEVENTO – Pino Vitale, presidente nazionale del Centro Turistico Acli, è intervenuto al secondo Meeting delle Acli del Sud Italia, conclusosi ieri a Telese Terme, con una riflessione sul turismo sociale.
Vitale si è soffermato in particolare sull’iniziativa dei Buoni Vacanza istituiti dal ministero del Turismo nel 2010 e utilizzati in misura crescente da Lombardia e Campania, come risulta dal rapporto in proposito curato dal Cta.
“Il Cta aveva scommesso sui Buoni Vacanze attraverso una pratica sociale in grado di rafforzarli – ricorda Pino Vitale, richiamando l’attività svolta per informare i cittadini sulla possibilità offerta dal ministero del Turismo, ora cancellata dal provvedimento di spending review approvato dal Parlamento nelle scorse settimane.
Secondo il presidente del Cta, i Buoni Vacanze avevano comunque favorito “un percorso che poteva essere maggiormente migliorato e soprattutto allargato”, pur senza trasformare l’economia turistica e senza modificare il Pil.
“Eravamo e siamo tutt’ora convinti - ha concluso Vitale - che i buoni vacanza, se reintrodotti, irrobustiti e diffusi, possono dare un maggiore e importante contributo alla crescita del turismo italiano”.

Concluso il secondo Meeting delle Acli del Mezzogiorno
Martedì 4 Settembre 2012
 
 
ASSOCIAZIONI | Telese Terme
- Alla conclusione del Meeting, svoltosi nei giorni precedenti a Telese, il Presidente Nazionale del CTA, (Centro Turistico Acli) Pino Vitale, tira le somme ed afferma che vi è la necessità di uno sforzo maggiore da parte di tutti (istituzioni, imprese turistiche, associazioni, privati) per avviare finalmente, in tempi brevissimi, l'iter di approvazione della legge regionale sul turismo (ad oggi ancora ferma in Consiglio Regionale) ed iniziare a programmare lo sviluppo turistico con strumenti legislativi che sono al passo con le esigenze di tutti gli operatori del settore. "Ma, i tempi di approvazione – afferma Pino Vitale – continuano a slittare vertiginosamente". Ed inoltre, riflettendo sul tema dei Buoni Vacanze, auspica che il Governo possa fare un passo indietro, reintroducendo, anche sotto forma di legge, questa possibilità. Il Presidente si sofferma anche su quanto è stato fatto grazie ai Buoni Vacanze negli anni precedenti, visti anche gli ottimi risultati ottenuti e, quindi, chiede che essi possano essere utilizzati anche a livello europeo. I numerosi operatori presenti hanno espresso grande soddisfazione, venendo a contatto con un mondo completamente nuovo, augurandosi che da questa tavola rotonda possa nascere un giusta collaborazione.
TELESE TERME - CONCLUSO IL II MEETING DELLE ACLI SUL TURISMO SOCIALE
Lunedì, 03 settembre @ 17:38:51 CEST

Alla conclusione del Meeting, svoltosi nei giorni precedenti a Telese, il Presidente Nazionale del CTA, (Centro Turistico Acli) Pino Vitale, tira le somme ed afferma che vi è la necessità di uno sforzo maggiore da parte di tutti (istituzioni, imprese turistiche, associazioni, privati) per avviare finalmente, in tempi brevissimi, l’iter di approvazione della legge regionale sul turismo (ad oggi ancora ferma in Consiglio Regionale) ed iniziare a programmare lo sviluppo turistico con strumenti legislativi che sono al passo con le esigenze di tutti gli operatori del settore.

“Ma, i tempi di approvazione – afferma Pino Vitale – continuano a slittare vertiginosamente”. Ed inoltre, riflettendo sul tema dei Buoni Vacanze, auspica che il Governo possa fare un passo indietro, reintroducendo, anche sotto forma di legge, questa possibilità. Il Presidente si sofferma anche su quanto è stato fatto grazie ai Buoni Vacanze negli anni precedenti, visti anche gli ottimi risultati ottenuti e, quindi, chiede che essi possano essere utilizzati anche a livello europeo. I numerosi operatori presenti hanno espresso grande soddisfazione, venendo a contatto con un mondo completamente nuovo, augurandosi che da questa tavola rotonda possa nascere un giusta collaborazione.

27 agosto 2012

2° Meeting delle Acli del Sud a Telese Terme


Il CTA (Centro Turistico Acli) partecipa alla seconda edizione del Meeting delle Acli meridionali denominato “Risorsa Mezzogiorno: Rigenerare Comunità per il Paese”, in programma dal 31 Agosto al 2 settembre 2012 a Telese Terme (BN).
L’evento è un vero e proprio meeting di confronto delle eccellenze meridionali, che convoglia pensieri e prodotti, usi, costumi, progetti e tradizioni, in un’ottica di valorizzazione del territorio e, dunque, di crescita economica.
In particolare sabato 1 settembre alle ore 16.00 si terrà un dibattito  sul tema : Profit e non profit : nuove prospettive per il turismo sociale.
Attraverso incontri, dibattiti, convegni con tutti i principali attori del sistema turistico, agricolo e agro alimentare, il meeting punta a ridare centralità a settori sempre più in crisi, al fine di creare una rete di relazioni che facciano da volano a una nuova stagione di sviluppo e occupazione, divenuti ormai elementi indispensabili per la qualità della vita.
Le finalità dell'evento sono, la promozione di prodotti enogastronomici del Mezzogiorno, la valorizzazione degli aspetti culturali e paesaggistici del territorio e il rilancio del turismo sociale, che insieme rappresentano un elevato potenziale di sviluppo economico e occupazionale.

Profit e non profit: nuove prospettive per il turismo sociale

Flv Player